testata inforMARE

08 December 2021 The on-line newspaper devoted to the world of transports 13:58 GMT+1

B) I TRAFFICI MARITTIMI
B1 L'EVOLUZIONE DEI TRAFFICI MARITTIMI
Le principali merceologie
Una previsione
B2 I TRAFFICI PETROLIFERI
Gas naturale liquefatto
B3 LE RINFUSE SOLIDE
I minerali di ferro
Il carbone
I cereali
B4 I TRAFFICI CONTAINER
B5 CROCIERE
B6 TRAGHETTI E CABOTAGGIO
B7 I TRASPORTI MARITTIMI IN ITALIA


B1 L'EVOLUZIONE DEI TRAFFICI MARITTIMI

Il 1996 è stato un anno di rallentamento della crescita dei trasporti marittimi.

L'espansione dei traffici è stata infatti limitata al 2.4%, dopo due anni di crescita al ritmo del 4% annuo.

Nel 1996 il commercio marittimo ha raggiunto in totale i 4.790 milioni di tonnellate trasportate, rispetto ai 4.678 dell'anno precedente.

Questa tendenza si allinea peraltro con quanto riscontrato in merito all'andamento della produzione e dei commerci in generale.


I TRAFFICI MARITTIMI IN RAPPORTO ALL'ECONOMIA MONDIALE

(crescita percentuale annua)

Fonte: FMI, WTO, Fearnleys

Per ciò che riguarda le tonnellate-miglia, la crescita è stata ancora più modesta, fermandosi ad un +1.7%; il totale delle tonnellate-miglia è arrivato così a 20.545.


TRAFFICI MARITTIMI MONDIALI

(volumi e tonnellate-miglia)

Fonte: Fearnleys

Le principali merceologie

La quota principale dei traffici marittimi è rappresentata dai prodotti petroliferi, che hanno rappresentato, nel 1995, il 38.6% del totale.

Le rinfuse secche, costituite da minerale di ferro, carbone e cereali, hanno rappresentato il 21.5% dei traffici, mentre gli altri prodotti (altre rinfuse, merci varie e prodotti containerizzati) hanno inciso per il 39.9%.


COMPOSIZIONE DEI TRASPORTI MARITTIMI PER TIPOLOGIA - Anno 1995

(dati %)

Fonte: Fearnleys

Queste percentuali sono rimaste pressoché invariate negli anni '90, si sono invece modificate rispetto alla situazione rilevata all'inizio degli anni '80 con un ridimensionamento dei traffici petroliferi a favore delle altre tipologie, specialmente merci varie e carbone.

1978
1988
1995
Petrolio greggio
41%
28%
31%
Altri prodotti petroliferi
8%
9%
8%
TOTALE RINFUSE LIQUIDE
49%
37%
39%
Minerali di ferro
8%
10%
9%
Carbone
4%
8%
9%
Cereali
5%
5%
4%
TOTALE RINFUSE SECCHE
17%
23%
22%
ALTRE MERCI
34%
40%
39%

COMPOSIZIONE DEI TRASPORTI MARITTIMI PER TIPOLOGIA

(evoluzione 1978/88/95)

Fonte: elaborazione Metis da Fearnleys

Nei paragrafi successivi verrà effettuato un approfondimento sulle singole tipologie per ciò che riguarda i trend di traffico, le principali direttrici e le tendenze evolutive dei diversi settori.

Una previsione

Una previsione sull'andamento dei traffici marittimi dal 1996 al 2005 è quella elaborata dal World Sea Trade Service e riportata nella Review of Maritime Transport - 1995 dell'UNCTAD.

I dati di partenza non collimano con quelli utilizzati precedentemente, di fonte Fearnleys, ma vengono riportati ugualmente perché le indicazioni di trend sono comunque interessanti.

Il World Sea Trade Service prevede che i traffici, stimati a 3.865 milioni di tonnellate per il 1995, crescano in media del 4.1% annuo nel decennio, raggiungendo i 5.454 milioni di tonnellate nel 2005.

Per le rinfuse secche è previsto un tasso annuo di crescita del 4.5% annuo, mentre per i prodotti petroliferi l'incremento dovrebbe essere del 2.6% all'anno.

Le altre merceologie, secondo il WSTS, dovrebbero aumentare al ritmo del 6.4% annuo, rivelandosi come il segmento più dinamico del mercato.

Index Home page  Forum
   Document index

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail